Atari 2600: l’evoluzione delle console inizia da qui!

Conosciuta inizialmente col nome di Atari VCS (Video Computer Sistem) è una console prodotta dall’azienda americana Atari Inc. nell 1977. Fa parte della seconda generazione delle console ed infatti è una delle prime ad usare le cartucce per l’avvio dei giochi.

Fino a quel momento i giochi erano contenuti all’interno della console stessa e venivano avviati da jumper che erano a loro volta attivati dall’ inserimento di simil-cartucce. Nonostante l’elevato costo di produzione e la scarsa capacità di memoria, le cartucce avevano il vantaggio di essere molto resistenti e di caricare quasi istantaneamente il gioco una volta inserite.

L’ Atari 2600 e’ famosa per essere una delle console più vendute al mondo con circa 30 milioni di unità, ma di essere anche la “responsabile” della crisi che vide protagonista l’intera industria dei videogiochi nel 1983. Fu fortemente voluta dal direttore dell’Atari (tale Bushnell) che dietro l’onda del successo dei giochi arcade, di cui aveva acquisito i diritti e che produceva, desiderava una console adatta a far giocare tutta la famiglia. Prima d’essa la Magnavox Odissey, nonostante un pessimo hardware e pochissimi giochi disponibili, aveva avuto un discreto successo.

Spinto da questa motivazione, lancio’ Pong, gioco arcade molto in voga in quegli anni. Prima di essere un gioco per console domestiche, Bushnell realizzo’ Pong come primo videogioco cabinato attivato a monete. Pong vendette migliaia di esemplari in pochi mesi e Bushnell capi che era il momento di evolversi e di puntare ad una console con un hardware e una grafica migliori rispetto alla Magnavox.

Nonostante una console evoluta e nettamente superiore alle altre, Atari VCS inizialmente non ebbe il successo sperato perché il mercato dei videogiochi disponeva ancora di un numero limitato di titoli in vendita. L’esplosione si ebbe nel 1979 grazie anche alla numerosa uscita di titoli arcade di cui Atari aveva acquistato i diritti.

Passano gli anni, nel 1982, la consolle ormai datata e con un hardware obsoleto viene superata in qualità da Intellivision della Mattel e Colecovision della Coleco. Vende solo grazie ai tantissimi giochi a disposizione e alla produzione continua di titoli collegati all’uscita di film di successo tra i quali “Pac-Man” ed “E.T. – l’extraterrestre”.

Ma proprio la scarsa qualità di questi titoli e la poca giocabilità portarono molti acquirenti a restituire il gioco e a farsi rimborsare i soldi. Questo portò ad una grave crisi dell’industria e l’ Atari si trovò con debiti per milioni di dollari. Nonostante questo la produzione dell Atari 2600 continuò anche se col prezzo notevolmente abbassato e con dei miglioramenti assolutamente necessari data la spietata concorrenza.

Il successore dell’Atari VCS verra’ chiamata Atari 5200, da qui l’idea di cambiare il nome da VCS ad Atari 2600.

VIDEOGIOCHI PER ATARI 2600

Al momento della sua uscita, per l’Atari 2600 era disponibili solo 9 titoli. Durante gli anni i titoli divennero 550 e molti di essi fecero la storia della consolle.

Alcuni dei migliori videogiochi realizzati per Atari 2600 sono:

Asteroids

Forse il piu’ famoso gioco arcade al mondo. Lo scopo del gioco era quello di cercare di distruggere asteroidi e dischi volanti senza entrare in collisione con loro e senza essere distrutto dal fuoco nemico.

Centipede

Sparatutto arcade. Lo scopo del gioco e’ quello di eliminare il centopiede e tutti gli altri insetti che mano a mano compaiono sullo schermo.

Mario Bros

Famosissimo gioco arcade della Nintendo, ma convertito da Atari per le sue consolle. Mario, da bravo idraulico, deve sconfiggere i nemici che hanno invaso le tubature delle fogne della citta’ di New York.

Pitfall!

Uno dei giochi piu’ venduti per l’Atari, in cui il giocatore deve raccogliere svariati tesori in pochi minuti cercando di evitare trappole e con la sola abilita’ di saltare e, occasionalmente, usare una liana per spostarsi da una parte all’altra.

Yars’ Revenge

Il miglior gioco mai realizzato per l’Atari. Un grosso cannone rotante, protetto da tre scudi difensivi a cui il giocatore deve sparare per forarli e passare allo strato successivo. Ma la difficolta’ maggiore stava nel fatto che oltre a ruotare, dagli stessi fori creati dal giocatore, il cannone puo’ sparare proiettili.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

  • CPU: MOS 6507 a 1,19 MHz
  • Processore Audio + Video: TIA
    • 160 × 192 pixel
    • 128 colori
    • 2 canali mono per l’audio: 1 generatore di onde quadre, 1 generatore di rumore bianco
  • MOS RIOT (MOS 6532 – RAM, I/O, Timer):
    • RAM: 128 byte (integrata nel MOS RIOT) + RAM aggiuntiva che poteva essere fornita dalle cartucce
    • Gestione dell’input:
      • 2 connettori DE-9 per joystick e paddle
      • 6 interruttori per gestire la console
  • ROM (cartucce giochi): 4 kB di capacità massima (fino a 64 kB o più)
  • Output: Modulatore RF per il collegamento al televisore
Acquista su Amazon

Basandosi su questo articolo, i giocatori di InsertCoin si sono interessati ai seguenti prodotti: