Axelay – Super Nintendo

  • Presentazione
  • Grafica
  • Sonoro
  • Giocabilità
  • Longevità

Axelay – Super Nintendo | Sparatorie spaziali e pixel art sperimentale

Uscito nel 1992, Axelay è un titolo capace di mostra tutta la potenza di Super Nintendo con una grafica eccezionale e una direzione artistica di livello.

Gli effetti grafici legati al fantomatico Mode 7 trovano una vetrina perfetta in Axelay, sparatutto a scorrimento “multiplo” uscito all’inizio degli anni ’90 sotto le insegne Konami.

La direzione artistica e lo stile del gioco lo rendono un capolavoro visivo ancora oggi, con effetti di ogni genere e una pixel art tra le migliori mai viste in uno shoot ’em up.

axelay-supernintendo1Il titolo non ha riscosso un grande successo al momento della sua uscita, ancora oggi però, l’impatto visivo è impressionante.

Grazie alle rotazioni e ai vari tipi di zoom sulla grafica disponibili nella nuova console, gli sviluppatori sono riusciti a creare ambientazioni davvero uniche e spettacolari.

A cominciare dal primissimo livello, con gli elementi dello scenario che “ruotavano” dall’orizzonte verso la nostra astronave.

Axelay – Super Nintendo | Un prova di forza

Anche sotto il punto di vista audio siamo a livelli altissimi e Axelay riesce a convincere con melodie incalzanti e effetti sonori ben fatti.

Sotto il punto di vista del gameplay ci troviamo invece sul classico.

Nonostante l’alternanza dell’inquadrtura laterale o dall’alto, le meccaniche di gioco non si discostano dal genere e non innovano niente.

Molto belli i boss di fine livello, caratterizzati e giganteschi.

axelay-supernintendo2Axelay non impressionò la stampa dell’epoca, al giorno d’oggi però trovarsi di fronte a una simile bellezza in pixel art toglie davvero il fiato.

Non possiamo che consigliare questo gioco con una direzione artistica superlativa che si nota fin dalla sua copertina.

Axelay ha rivestito un ruolo importante nella storia del Super Nintendo perché ne ha mostrato le reali potenzialità grafiche.

Dopo lo shooter di Konami tutti si resero conto che questa console era davvero in grado di stupire, come ha fatto regolarmente negli anni successivi.