Commodore 64: l’indiscusso Re di una generazione!

Successore del Commodore vic-20, il Commodore 64 venne messo in vendita ed entrò nelle case di tutto il mondo a partire dal 1982. La progettazione iniziale del Commodore 64 partì come ideazione di chip grafici e sonori di alta categoria per la realizzazione di una nuova generazione di console per videogioco. Questo progetto però venne eliminato e i nuovi chip divennero la base per la creazione di nuovi computer, che avrebbero avuto come prerogativa il doppio delle RAM dei computer in vendita fino a quel momento.

Fù cosi che nacque il Commodore 64, computer con qualità grafica e sonora nettamente migliore rispetto a tutti i suoi concorrenti, il primo ad avere una RAM da 64 kb, ma con l’unica pecca di non essere compatibile con i software dei suoi predecessori. Nonostante concorrenti agguerriti, il Commodore 64 distrusse tutti gli avversari diretti con il suo hardware di ultima generazione e il suo prezzo altamente competitivo.

Il suo grande successo è da attribuirsi al fatto di essere stato il primo computer ad essere venduto non solo nei centri specializzati, ma anche nei grandi magazzini e nei negozi per bambini. Infatti una delle tante particolarità del C64 è proprio il fatto che molto spesso veniva acquistato come console per videogiochi.

Nonostante negli Stati Uniti il floppy disk era già una periferica molto usata, in Europa il C64 veniva venduto insieme ad un mangianastri (molto simile a quello con cui si ascoltava la musica su cassette) chiamato Datassette. Il mangianastri serviva per leggere i software e per riprodurli sul pc.

Il principio sul quale si basava questo registratore a cassette era lo stesso sul quale si basavano tutti gli mangia-nastri: i dati e i programmi (inclusi i giochi) venivano registrati su un nastro magnetico e poi successivamente codificati su frequenze di alcuni HrZ.

Due problemi principali di questi registratori a nastro erano però lentezza di caricamento di gioco e la poca affidabilità del loro funzionamento. Non era raro che dopo una lunga attesa per il caricamento di un gioco, appariva sul monitor la scritta “error”. Questo perché, dopo molti utilizzi, la testina si sporcava, si spostava e, se non era ben allineata al nastro, impediva la sua corretta lettura.

Per questo motivo vennero introdotti sul mercato registratori non originali Commodore, ma perfettamente compatibili, che avevano come funzione speciale quella di poter ascoltare il suono del programma che girava su cassetta e di poter cosi allineare la testina correttamente e nel punto esatto. Dopo i Datassette, vennero commercializzati i lettori di floppy disk, sui quali i giochi venivano caricati molto più velocemente e sui cui si poteva operare in modo indipendente. Ad esempio era possibile, contemporaneamente, formattare un floppy e caricare un gioco sul Datassette.

Commodore 64 e pirateria

Gran parte del successo del Commodore 64 era da imputarsi al fatto che era di una semplicità disarmante piratare i giochi originali. La maggior parte dei giochi su cassetta era facilmente copiabile attraverso un registratore a due uscite, una che mandava il segnale al computer e una che mandava il segnale ad un altro registratore che aveva la funzione, appunto, di registrare. Oppure si potevano copiare le cassette con un semplicissimo stereo dotato di registratore a due sportelli, uno per la cassetta col gioco ed uno per la cassetta vergine su cui registrare. Questo metodo assai semplice era quello più usato in assoluto dagli appassionati.

Ma anche era molto facile trovare in edicola, videogiochi in cassette e floppy disk appositamente creati per il Commodore 64. Questi giochi però non erano originali, ma bensì ripresi, modificati nel nome e in tutti quei particolari che potessero ricondurre all’originale. Il prezzo era molto basso e in ogni cassetta potevano esserci anche 10 giochi. Ecco perché, nonostante si stimano più di 18.000 giochi usciti per il Commodore 64, molte persone hanno memoria di giochi e titoli differenti dagli originali.

Giochi per il Commodore 64

Alcuni dei giochi più belli usciti per questa piattaforma sono:

Atomix   

Gioco il cui scopo e’ assemblare gli atomi per riprodurre una determinata molecola (rappresentata in modo reale). Il giocatore puo’ muovere gli atomi su, giu, destra e sinistra. Oltre al tempo limitato, la difficoltà maggiore sta nel fatto che alcuni atomi non possono essere combinati tra loro (proprio come nella chimica reale).

Master of the Universe  

Videogioco basato sulla serie He-Man e i dominatori dell’universo. Lo scopo del gioco è esplorare il castello e distruggere i nemici che molto spesso dispongono di armi a distanza.

Bubble Bobble

Videogioco arcade a piattaforme (cioè dove il giocatore deve muoversi su più piani all’interno della schermata di gioco). Forse uno dei più famosi al mondo. Due piccoli draghetti devono superare 100 livelli a piattaforma, distruggendo i nemici che si trovano sul loro camminoLe uniche armi a loro disposizione sono camminare, saltare e sparare bolle che restano attive per un po e poi svaniscono.

The last ninja

Probabilmente il miglior gioco creato per il Commodore 64. Un’action adventure ambientata nel Giappone del medioevo dove era possibile non solo combattere con gli avversari, ma anche risolvere enigmi. Secondo gli appassionati, quella per il Commodore è la migliore versione mai pubblicata. Primo perché permetteva di avere tantissime armi a disposizione e, secondo, perche’ permetteva di mirare a specifiche parti del corpo.

Caratteristiche tecniche:

  • CPU – MOS 6510
  • FREQUENZA – 1,023 MHz (versione NTSC) o 0,985 MHz (versione PAL)
  • FPU – non presente
  • MMU – non presente
  • ROM – 20 kb
  • RAM di serie – 64 kb
  • PORTE
    • 2 porte di controllo (joystick, paddle ecc.)
    • porta d’espansione (lettore cartucce)
    • porta per datassette
    • porta seriale (per drive, stampanti)
    • porta utente (seriale/parallela)
    • jack audio-video
    • jack RF (connessione TV)
  • SO di serie – KERNAL
  • Altro software di serie: Commodore BASIC 2.0
Acquista su Amazon

Basandosi su questo articolo, i giocatori di InsertCoin si sono interessati ai seguenti prodotti: