Elevator Action – Arcade

  • Presentazione
  • Grafica
  • Sonoro
  • Giocabilità
  • Longevità

Taito è praticamente scomparsa al giorno d’oggi ma c’è stato un periodo in cui il suo marchio imperversava nelle sale giochi e sui computer da casa. Questo grazie a una serie di classici che hanno posto le basi per molti successi anche recenti, inventando praticamente da zero nuovi generi.

elevator action arcade1Tra questi c’è l’ormai dimenticato Elevator Action, uno dei primi esperimenti nel campo dell’action game “moderno” che unisce azione, strategia e atmosfera. Benché parlare di atmosfera faccia sorridere guardando i pixel enormi della grafica e le tre note in croce del sonoro, a inizio anni ’80 era uno dei titoli che teneva più sulle spine il giocatore. Tutto perché lo schema di gioco richiedeva prontezza di riflessi e rapidità nel pensare, ma anche velocità con il grilletto.

L’ambientazione era ispirata ai classici film con gli agenti segreti: il nostro alter-ego doveva infiltrarsi nei palazzi che formano i vari livelli e recuperare dei documenti portando a casa la pelle. A fermarlo, c’era un esercito di guardie stereotipate sia nell’aspetto che nel comportamento, il cui unico obiettivo era la nostra eliminazione. Il tutto veniva inquadrato lateralmente e ruotava attorno all’uso degli ascensori per muoversi da un piano all’altro.

elevator action arcade 2La tensione di cui parlavamo prima arrivava dagli imprevisti di cui Elevator Action era stracolmo: in qualsiasi momento una delle moltissime porte poteva aprirsi e far comparire un nemico. Benché fossimo armati, trovarsi di fronte a due o più avversari voleva dire quasi sempre morte certa e Game Over anticipato. Ecco perché bisognava correre, tenere d’occhio gli avversari e prendere l’ascensore al momento giusto per anticiparli negli spostamenti.

Esagerando, ma neanche tanto, Elevator Action si può vedere come l’antenato dei moderni giochi di infiltrazione tipo Splinter Cell visti i legami al mondo delle spie e la necessità di aggirare i nemici, evitando lo scontro diretto. Peccato che tecnicamente sia oggi quasi ridicolo e alla lunga molto ripetitivo: un altro gioco, insomma, da provare più “per conoscenza” che per la sua effettiva qualità.

Acquista su Amazon

Basandosi su questo articolo, i giocatori di InsertCoin si sono interessati ai seguenti prodotti: