Kick Off – Amiga

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Il calcio, quello vero

Uscito nel 1989 e scritto dal leggendario Dino Dini, Kick Off è un titolo sportivo per Amiga che interpreta il gioco del calcio nel modo più fedele possibile, facendo impallidire anche i prodotti moderni, dotati di grafica straordinaria e di animazioni, ma privi di anima e di quel gameplay così unico che ha caratterizzato questa serie e che, ancora oggi, la rende una delle regine del calcio videoludico.

La prima cosa che balza all’occhio è il comparto tecnico, Kick Off vanta infatti una grafica colorata e curata piena di effetti che rendono la visione a volo d’aquila estremamente appagante, colpisce anche la fluidità con la quale palla e giocatori si muovono sul campo elemento che dona al gameplay una marcia in più.

 

Sfere e mutande

Kick Off ci fa vivere il gioco del calcio in modo solido e compatto, la palla non se ne starà attaccata comodamente ai piedi dei nostri calciatori virtuali, dovremo invece inseguirla, mantenerne il controllo e lottare con gli avversari per giungere fino all’area di rigore. E’ proprio questa precarietà, questa necessità meccanica di mantenere il controllo di palla a dar vita a buona parte dell’unicità e del divertimento che nascono da Kick Off. di sicuro il titolo è molto più difficile dei suoi rivali, questa difficoltà offre però il massimo di sé una volta padroneggiata. Imparare a giocare a Kick Off è infatti una grande soddisfazione, padroneggiare i nostri giocatori e vincere contro l’IA è un’esperienza davvero unica, lontanissima da quei 10 a 0 dei vari FIFA.

Multigiocatore da divano

Kick Off regala il meglio di sé quando sfidiamo un avversario umano, eccoci quindi alle prese con un gioco di calcio straordinario, una perla da utilizzare per tornei e revival, e un titolo che chi ama davvero questo genere non dovrebbe davvero mai smettere di giocare.

Ai grandi capolavori si torna sempre, in letteratura nel cinema e nel mondo dell’intrattenimento videoludico, questo vale anche per una grande prova di simulazione sportiva; un titolo indimenticabile che precorre tutto rimanendo ancora avanti.