Lufia 2 – Super Nintendo

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Botte ai sinistrials

Lufia 2 esce nel 1995 ma si vede solo nel 1997 in Europa. Il titolo è un prequel del primo capitolo e dà inizio a una lunga storia che arriverà fino ai giorni nostri grazie a numerosi port e sequel che arriveranno fino al Nintendo DS.

Il gioco è un jrpg caratterizzato da nemici a schermo e un mondo aperto da esplorare attraverso una mappa dell’overworld e numerose aree più piccole. Il gioco vanta un gameplay solidissimo, personaggi caratterizzati, dettagli in quantità e un comparto tecnico di qualità che lo fa sembrare un titolo indie di oggi più che un gioco SNES del 1995.

Magie e mostri

Tra le varie caratteristiche di Lufia e della nostra guerra ai sinistrials, ci sono i capsule monsters, veri e propri pseudo-pokémon recuperabili in giro per il mondo di gioco. Creature che entrano nel nostro party, sotto la guida dell’IA e che avremo la possibilità di fare crescere e a dirittura evolvere attraverso esperienza e oggetti. Una feature interessante che rende questo Lufia 2 ancora più speciale e gli permette di distinguersi nell’enorme massa di jrpg dell’epoca che vantavano mostri sacri in arrivo sulle consolle di nuova generazione, basti pensare a Final Fantasy VII!

Un titolo valido per gli amanti del jrpg

Lufia 2 è uno splendido gioco retrò che farà la gioia di tutti gli amanti del jrpg, un gioco con una trama profonda e sfaccettata, personaggi caratterizzati e un design generale di altissima qualità, assieme a musiche e gameplay che spezza la noia tra combattimenti, puzzle e allevamento dei mostriciattoli portatili. Un gioco quindi da provare e da recuperare sia nella sua forma originale, che, magari nella sua edizione/remake per Nintendo DS.

Se siete affamati di rpg giapponesi, non perdete altro tempo, la guerra contro i sinistrials sarà lunga e feroce, in questo caso avrete la possibilità di scoprire come tutto è iniziato.