Mayhem in Monsterland – Commodore 64

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Un mondo da ricolorare

Mayhem in Mosterland esce nel 1993, un’epoca piuttosto tarda per un prodotto Commodore 64, questo non gli impedisce però di affermarsi come uno dei migliori giochi in assoluto disponibili per la piattaforma, oltre che come uno dei videogiochi più amati di sempre.

Mayhem in Monsterland è un platform con componenti avventurose che ci vede nei panni del draghetto Mayhem impegnato a far tornare colore nel suo mondo che si sta trasformando in un cupo mondo di mostri. Inizia così una interessante avventura con il nostro protagonista che potrà muoversi liberamente in tutte le direzioni, esplorando i grandi livelli di gioco, affrontando gli avversari di ogni genere e collezionando power ups che valgono per tutta la partita o potenziamenti momentanei che ci danno invulnerabilità e altri vantaggi.

Il gioco, elemento notevole per l’epoca, ci offre anche la possibilità di continuare la partita in caso di sconfitta. Ci troviamo così davanti a un prodotto che prevede la modernità nonostante appartenga a una piattaforma piuttosto datata. Bisogna dire che il 1993 era un anno che vedeva già una certa maturità nel mondo videoludico, ma se paragoniamo Mayhem in Wonderland al prodotto medio per C64, difficilmente troveremo qualcosa che possa eguagliarlo.

Un titolo che non può mancare nella vostra collezione per Commodore 64

Mayhem in Monsterland è un gioco fondamentale per chiunque ami il Commodore 64. Un gioco in grado di divertire ieri come oggi, un sempreverde al quale i videogiocatori non smetteranno mai di tornare.

Siamo dalle parti dei grandi classici, e, nonostante la fama del titolo sia pià forte oltreoceano che dalle nostre parti, quello che ci troviamo davanti è un capolavoro di un’epoca videoludica passata.

Un titolo quindi da giocare assolutamente e un prodotto che vale da solo una intera generazioni di giochi usciti per la gloriosa piattaforma che ha segnato la storia del media.