Reggie Fills dice addio a Nintendo

My body is ready

L’addio di Reggie fills è qualcosa che colpisce duro gli amanti della grande N.

Fin dal principio, Reggie si è dimostrato un personaggio bizzarro, fuori da tutti gli schemi, capace di portare il suo stile nella casa di Kyoto, e guadagnando all’istante il soprannome di “Regginator“.

Reggie è nato nel 1961 nel Bronx, dopo una serie di avventure con grandi aziende, sbarca a  Nintendo, nel 2003

Ed è proprio grazie al suo arrivo che la compagnia giapponese raggiunge alcune delle sue vette più alte.

Sono i texani di Retro Studios a sfornare, sotto la guida di Reggie, titoli come Metroid Prime, ed è proprio dopo lo straordinario successo che Reggie arriva alla presidenza di Nintendo of America.

Il resto è storia, Reggie, protagonista di Meme, e ormai icona assoluta Nintendo è diventato celebre per la frase “My Body is Ready” pronunciata durante la presentazione del leggendario Wii Fit.

Il buon reggie ha accompagnato Nintendo per quasi vent’anni, senza mancare mai di divertire il pubblico, mostrare il suo incredibile entusiasmo, e supportare la compagnia con le sue grandi trovate.

Bowser conquista Nintendo of America

E’ quindi triste l’addio di Reggie, che dice di aver dato più che altor un arrivederci.

Il manager infatti, vuole dedicare più tempo alla famiglia e, mentre gli assetti della grande N cambiano, lasciare andare la società dentro alla quale è cresciuto, passando anni straordinari.

A sostituirlo arriva un personaggio davvero incredibile:

Doug Bowser, mai cognome più azzeccato di questo che genera all’istante una ondata di battute e di meme sul web.

Non sappiamo se Bowser sarà in grado di sostituire il carisma e la simpatia di Reggie, di sicuro però il suo avvento con due peluche di Mario e Luigi legati col cavo di un pad alle spalle, è già un buon inizio per un personaggio che deve ancora dimostrare il suo valore.

Di seguito il saluto di Reggie:

 

Ciao fan Nintendo, sono Reggie. A quest’ora avrete già sentito la notizia. Già, mi ritiro, ma c’è una cosa che voglio dirvi direttamente: grazie. Grazie per il vostro supporto senza fine, per il vostro amore appassionato per Nintendo e, personalmente, per avermi dato un Regno dei Funghi pieno di incredibili ricordi che non dimenticherò mai.