Rolling Thunder – Nintendo Nes

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Terroristi mutanti

Uscito nel 1989, Rolling Thunder è un porting arcade che sbarca su Nintendo Nes in una forma smagliante.

Il gioco vanta una grafica notevole, fuori dagli schemi e una direzione artistica interessante, capace di confezionare un prodotto fumettoso e appagante da vedere e da giocare.

Ci troviamo alle prese con una organizzazione terroristica che vanta una vasta gamma di incappucciati, ninja e mutanti. La Geldra, questo il nome del gruppo nemico, ha rapito una nostra collega del contro-spionaggio e nostro compito sarà liberarla a colpi di arma da fuoco.

Il titolo, oltre a una lore interessante, offre un gameplay di livello, molto tecnico e difficile che punirà tutti coloro che tenteranno di giocare rapidamente sparando all’impazzata.

Siamo di fronte a un gioco che prende sul serio il tema spionaggio e lo mette su schermo attraverso un arcade ricco di dettagli che brilla nel panorama Nes.

 

Sparatorie e piattaforme

Rolling Thunder basa il suo gameplay sulla difesa e l’attacco dei numerosi avversari su schermo.

Ci ritroveremo spesso accerchiati, e costretti a manovre evasive per difenderci da nemici che saltano fuori all’improvviso.

Inoltre non sempre gli avversari moriranno con un solo colpo, costringendoci a colpirli di nuovo prima che prendano il sopravvento.

Rolling Thunder è un gioco del lontano passato che riesce ancora a divertire grazie alla sua unicità.

Ci siamo divertiti non poco a tornare su questo storico prodotto da sala e a rivederlo in azione nella sua versione Nes.

Un titolo arcade che consigliamo e che potrebbe divertirvi più di quello che immaginate.

Nota di merito va al comparto narrativo che, pur nel minimalismo dell’epoca, guadagna molto grazie a una serie di immagini e a una lore ben realizzata che permette al mondo di prendere vita nella mente de giocatori.

Un toccasana per gli amanti dei film di spionaggio e per ci cerca un action un po’ diverso dal solito.