Smash TV – Arcade

  • Presentazione
  • Grafica
  • Sonoro
  • Giocabilità
  • Longevità

Smash TV- Arcade | giochi a premi e sparatorie

Uscito nel 1990, Smash TV è considerato uno dei giochi più “americani” di sempre.

A realizzare questo particolare prodotto tra il satirico e il distopico troviamo Williams, e il duo che ha realizzato gran parte del progetto: Eugene Jarvis e Mark Turmell.

I gioco si fa subito notare per il design della grafica e la particolare presentazione in stile quiz a premi.

Ci troviamo infatti alle prese con una critica videoludica alla televisione e allo spettacolo che anticipa per certi versi la follia dei social.

smashtv-arcade1Come si intuisce facilmente dal nome, Smash TV porta il giocatore nel mondo artificiale dei varietà televisivi con pesanti influenze dal film “L’implacabile” (The Running Man in originale) del buon vecchio Schwarzy.

Il premio in questo caso è la nostra vita, il gioco a premi prevede infatti di sopravvivere ad arene infarcite di nemici, mine, boss enormi e così via.

Per farlo, possiamo contare sul nostro fucile e, soprattutto, sui moltissimi bonus da raccogliere, lasciati sul campo dagli stessi nemici uccisi.

 

Smash TV – Arcade | un tuffo nella fantascienza degli anni 90

Ispirato da un altro titolo Williams, Robotron 2084, la cura spesa nel confezionare Smash TV lo rendono un prodotto più ambizioso e memorabile. P

iccoli dettagli come le tante frasi campionate del presentatore o gli intermezzi simili alle TV dell’epoca, riescono ancora oggi a tenerci incollati allo schermo.

Inoltre, la fortissima componente multiplayer lo rese all’epoca un prodotto da godere al massimo a fianco di un amico, grazie al caos che si scatenava in ogni singola arena.

Notevole il sonoro con campionamenti vocali e uno stile caotico che ben si sposa con i toni della produzione.

Smash TV è una sorta di precursore dei moderni sparatutto multiplayer.

La grande carica di ironia e le trovate stilistiche rendono questo gioco uno degli arcade più interessanti dell’epoca.

Da provare.