Tecmo Knight – Arcade

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Brutalità fantasy

Uscito nel 1989, Tecmo Knight è un beat ’em up strepitoso, un titolo forte di uno stile visivo davvero unico e in grado di affascinare con i personaggi che ci propone, tra protagonisti e una valanga di mostri e boss da sfidare.

Tecmo Knight ci vede alla guida di un omuncolo in grado di cavalcare a sua scelta una tigre o un nerboruto guerriero, sarà attraverso di loro che si svolgeranno gli scontri con le canoniche ondate di creature che ci troveremo a massacrare e decapitare in un abbuffata di gore e violenza fantasy.Tecmo Knight Wild Fang

I mostri sono eccellenti così come gli scenari che affronteremo strada-facendo, Tecmo Knight è davvero un titolo di qualità e uno degli arcade che ci ha più divertiti dopo tutti questi anni.

Eccezionali sono i boss, creature enormi che ci metteranno alla prova in scontri che sembrano aprire la strada ad alcune delle boss fight dei titoli degli anni 90.

Sangue e mostri

Tecmo Knight è un gioco piuttosto tecnico, il button mashing non premia praticamente mai, i nostri attacchi e le ritirate strategiche dovranno essere pianificati con una certa cura, dal momento che gli avversari picchiano forte e che in pochi fendenti ci butteranno a terra.

Il livello di sfida è piuttosto alto ma sempre appagante. L’elemento gore funziona e dobbiamo ammettere che staccare la testa all’orco o all’uomo lucertola di turno ci ha dato non poca soddisfazione.

Molto belli i boss.

Un titolo nel complesso davvero ben fatto, forte anche di una colonna sonora degna dell’epoca, a dir poco trascinante che ci guiderà nella sequenze di gioco ricche di dettagli e sorprese, tra mostri che sbucano da dietro un bassorilievo e bombe che distruggono parte dello scenario.

Da giocare, consigliatissimo a tutti, sia chi magari sta cercando un titoli in grado di ispirare, forte di una pixel art clamorosa, che chi semplicemente vuole un beat ’em up degno di questo nome.