The ninja warriors – Super Nintendo

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Sicari ninja contro il Presidente

Uscito nel 1994, The Ninja Warriors è un titolo che è stato capace di creare un grande seguito, tanto da essere ancora ricordato e giocato, e di vedere i suoi seguiti riproposti per piattaforme come Nintendo Switch.

Ninja Warriors altro non è che un classico beat em up, forte di una enorme dose di violenza e di una ambientazione distopica che vede gli Stati Uniti oppressi da una terribile Presidente dittatore. Sarà il compito di tre coloriti ninja ucciderlo durante una missione che li vedrà attraversare il mondo postatomico e le rovine delle città americane.

Il gioco vanta un sistema di combattimento solido, molto semplice ma in grado di divertire, specialmente grazie alla varietà degli avversari e agli immancabili boss di fine livello. La musica e il sonoro in generale si difendono bene, confezionando un titolo piacevole e sopra la media.

 

Classe e design

Dove The Ninja Warriors vince davvero è proprio nel design di personaggi, ambientazioni e avversari. Niente di particolarmente originale, ma una formula che convince grazie al carisma e alla particolarità degli androidi ninja, così come alle trovate stilistiche degli avversari più importanti che fondono uno stile alla Akira, con quello dei più classici dei picchiaduro a scorrimento.

The Ninja Warriors, è inoltre un gioco difficilissimo, parte della sua fama negli anni è dovuta proprio alla sua difficoltà. Il gioco diventa così un prodotto cult che non può mancare alla vostra collezione Super Nintendo, un titolo classico forte di uno stile che affollava gli scaffali dell’epoca, in grado di dare molte soddisfazioni e divertire ieri come oggi.

Da recuperare assolutamente per chiunque voglia rispolverare il suo Super Nintendo e intraprendere una interessante avventura tra robot, ninja e distopie futuristiche.

Un picchiaduro a scorrimento tra i più memorabili, oltre che un buon titolo in generale.