The Pagemaster – Sega Mega Drive

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Il signore dei libri

Uscito nel 1994, The Pagemaster è un tie in del celebre film anni 90, capace di raccontare una storia magica che ha come tema i libri di ogni genere. Ed è così che, proprio come accade nel film, ci ritroveremo ad affrontare una serie di mondi ispirati ai vari generi letterari.

Il gioco vanta una grafica notevole, mentre il sonoro ha le sue lacune e risulta spesso deludente. Anche il gameplay non brilla, nonostante alcune trovate interessanti che ci vedranno per esempio camminare con delle ventose appesi alle superfici o volare sul nostro libro volante a mo’ di tappeto incantato.Il titolo soffre di un numero molto ridotto di avversari e di meccaniche che tende a forzarci nelle stesse azioni per tutta la durata del gioco, senza mai innovare davvero. Belle sono invece le ambientazioni, capaci di ricreare i generi letterari in modo intelligente e fortemente debitrici alla qualità della pellicola originale.

Magia ma non troppo

The Pagemaster cade nei tie in mal riusciti, il gioco infatti, liberato dalla magia del film, diventa un prodotto senza troppe pretese, un titolo non pessimo ma nemmeno così bello da meritare di essere riesumato dopo tutti questi anni.

Un vero peccato dato che gli spunti narrativi, oltre che il mondo magico dei libri, potevano davvero regalare un’esperienza ben più interessante. Un gioco dedicato quindi solo ai collezionisti, o magari ai fan più accaniti della pellicola che si troveranno pronti a perdonare alcune mediocrità pur di rivivere le atmosfere di The Pagemaster.

Un altro prodotto anni 90 che si perde quindi nel grande calderone dei tie in, tranne in pochissimi casi, prodotti spesso realizzati rapidamente per guadagnare sul successo cinematografico, senza badare troppo ai videogiocatori e alla creazione di un prodotto capace di durare nel tempo. Un’occasione sprecata per una storia che aveva davvero tanto da dire.