Virocop – Amiga

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

A caccia di virus

Uscito nel 1995, Virocop è un titolo action, un run and gun divertentissimo dell’epoca Amiga.

I titoli del passato erano capaci di proporre idee folli e originali, a volte si sforava nella banalità, altre volte nella pura poesia, Virocop va ad inserirsi all’interno di quei giochi che mettono l’umorismo prima di tutti e ci trascinano in un pazzo mondo, molto distante da moderni videogames.

La leggerezza dell’ambientazione, le buffe trovate, così come il goffo protagonista riescono ancora oggi a farci sorridere e a portarci in un mondo dedicato al relax e al divertimento, nonostante alcune sequenze piuttosto impegnative.

Nei panni di uno strano robot ci troveremo così all’interno di un parco giochi virtuale invaso dai virus.

Nostro compito sarà ripulire il mondo cibernetico a suon di proiettili eliminando i diversi virus che affollano le attrazioni del parco.

Il gioco è molto originale oltre che divertente e diventa l’ideale per i giocatori alla ricerca di un gameplay puramente arcade, senza troppe pretese e capace di scacciare ogni pensiero in pochi minuti!

 

 

L’ingenuità e la genialità di una volta

Come molti titoli che vivono dello stesso spirito, Virocop è un prodotto la cui ingenuità ci fa venire i lacrimoni.

Nello stesso tempo però, ci troviamo di fronte a una capacità di innovare, di immaginare, di realizzare mondi e pretesti per dar vita a un gameplay assodato che difficilmente troveremo nel gaming moderno.

Ogni era ha le sue peculiarità, quello che è certo è che siamo lontani da eroi tormentati e qualità cinematografica.

Titoli come Virocop ci portano ad un mondo dove il videogioco era pensato in modo giocoso, nel bene e nel male.

Prodotti che non si prendono troppo sul serio ma che, nel giusto momento, riescono a divertire come pochi titoli riescono a fare!

Da provare e recuperare per tutti gli amanti degli action e degli sparatutto arcade.