Worms – Amiga

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

La guerra dei vermi

Uscito nel 1995, Worms è uno dei titoli più divertenti mai realizzati specialmente se giocato in gruppo. Il gioco vanta una grafica eccezionale, caratterizzata a innovativa, così come un gameplay apparentemente semplice ma profondamente geniale che ci vede alla guida di team di vermiciattoli equipaggiati con vari armamenti, prendendo il controllo uno ad uno dei nostri soldati dovremo combattere le quadre avversarie, controllate dalla cpu o dai nostri amici, dando vita a battaglie indimenticabili che ci permettono di giocare in compagnia sullo stesso dispositivo semplicemente alternandoci durante i turni.

Worms è un gioco leggendario oltre che geniale. Pura magia sono le sue armi folli, le sue scenette, le voci dei vermi e tutti quanti gli effetti sonori. Se c’è un gioco che potrebbe essere uscito ieri, allora quello è Worms, nonostante la miriade di rielaborazioni e rilanci della formula originale.

Bombe a grappolo e bazooka

Caratteristica che rende Worms così divertente sono le sue armi, assieme agli scenari che varranno lentamente distrutti dai nostri scontri a fuoco, diventando così uno degli elementi fondamentali del gameplay e della strategia di combattimento.

Riprendere in mano Worms oggi è veramente un tuffo furibondo nella nostalgia, sorprende però quanto bene il gioco sia invecchiato e quanto ancora risulti incredibilmente godibile e divertente.

Fondamentale è la presenza di uno o più amici con cui giocare, dato che è proprio il multiplayer locale la vera forza di questo splendido gioco.

Altra chicca che dona al tutto un tocco di classe, è la possibilità di nominare ogni singolo verme, oltre che creare un team con un nome da noi deciso, una personalizzazione rara all’epoca che dava vita a momenti divertenti, team assurdi e altre stranezze.

Poco da dire, una pietra miliare del mondo videoludico per la quale non ringrazieremo mai abbastanza il pazzo Team 17.