Good Troop – Super Nintendo

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Shinji Mikami dirige Pippo e Max!

Se vi dicessi che le origini di Resident Evil si nascondono dentro Pippo e Max? Ebbene sì, diretto da Shinji Mikami nel 1993, Goof Troop, nasconde i germi della saga horror che renderà famoso l’autore e che lancerà praticamente il genere del survival horror.

In questo caso però ci troviamo alle prese con le buffe e colorate avventure di Pippo e Max alle prese con un rapimento pirata e una serie di enigmi da risolvere per superare le varie fasi di gioco.

Ci troviamo così di fronte a un gioco che ci vede disarmati di fronte a svariati nemici, l’unica arma che potremo utilizzare saranno gli elementi che troviamo sul campo. In inferiorità numerica e sperduti su un’isola ecco che Pippo e Max si daranno da fare risolvendo una serie di puzzle che permetteranno di accedere ai livelli successivi.

L’avventura è ben congeniata e forte di una grafica appagante che ricorda vagamente uno Zelda delle origini in salsa Pippo. Enigmi interessanti e la costante necessità di sfruttare al meglio la situazione e quello che abbiamo a disposizione.

Multiplayer da divano

Goof Troop offre poi un interessante multiplayer da divano, carino soprattutto perché piuttosto inedito per un gioco che fonde puzzle e avventura.

Eccoci quindi ad affrontare le sfide insieme, cercando di sopravvivere e gestendo al meglio le situazioni di gioco.

Goof Troop risulta un titolo interessante, piacevole e assolutamente adatto per brevi sessioni tra un puzzle e l’altro. E’ poi disponibile un sistema di password per iniziare dai vari livelli che ci permetterà di godere al meglio dell’avventura.

Chi l’avrebbe detto che le origini dell’horror si nascondessero in un simpatico puzzle adventure in salsa Disney? Le vie di Mikami sono infinite, un titolo quindi da provare, sicuramente, specialmente per chi vuole scoprire le origini di uno dei più grandi game designers di sempre.