Karnov – Nintendo Nes

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Nerboruti eroi

Non ne fanno più di eroi come Karnov, mangiafuoco circense che si ritrova ad affrontare uno splendido mondo fantasy alla ricerca dei pezzi di una misteriosa mappa del tesoro.

Karnov è un Super Mario nerboruto e panciuto che sputa fuoco contro i suoi nemici e che ci terrà comp

agnia nel corso di un eccellente platform action forte di divertenti rompicapo e scenari azzeccati.

Il titolo vanta una grafica molto curata e piacevole ancora oggi, accompagnata da un sonoro valido e da

un’ambientazione davvero originale e interessante.

Cuore dell’avventura è naturalmente Karnov con i suoi strani power up che lo portano addirittura a volare con un paio d’ali, e con la sua particolare presenza che lo rende un’eroe d’altri tempi e che, francamente ci manca moltissimo.

Karnov infatti non punta a un ideale di bellezza o a creare quell’eroe classico che si è imposto negli anni, anche nel gaming moderno.

Karnov è brutto e sgraziato, possente e buffo ed è un eroe che solo il retrogaming può possedere.

 

Una bella avventura

A noi Karnov è piaciuto moltissmo e non possiamo che consigliarlo.

A metà strada tra un platform e un action puro, forte anche di alcuni rompicapo piacevoli, Karnov è un gioco ancora moderno e capace di divertire chiunque apprezzi il 2d e la pixel art.

Se Karnov uscisse oggi come un indie retrò, darebbe del filo da torcere anche alle produzioni del genere più recenti.

Un gioco molto bello che ci ricorda come, all’alba del videogioco, alcuni stilemi ormai onnipresenti fossero ancora malleabili e, oltre a mostriciattoli e stranezze, potessero esistere anche eroi come Karnov, indimenticabile nella sua unicità.

Un prodotto molto valido per Nintendo Nes che riesce a innovare e dire la sua su un genere più che inflazionato.

Da recuperare, senza dubbio, per tutti gli amanti di Nes.