King’s Field – Playstation

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Le origini di Dark Souls

King’s Field è un titolo di Fromsoftware del 1994, rimasto all’uscita nella terra del sol levante, l’interesse per questo titolo è cresciuto negli ultimi anni grazie al successo della serie Dark Souls.

Ebbene sì, King’s Field è di fatto l’antesignano della serie dei Souls che ha ridefinito il genere dei videogiochi. In questo titolo si trovano già, in forma germinale, le meccaniche che hanno resi famosi i From e la loro serie dark fantasy.

King’s Field ci vede alle prese con un gioco ultra punitivo dove, durante l’esplorazione delle catacombe di un Re morto, ci ritroveremo a combattere mostruose creature lovecraftiane e a risolvere complicati enigmi, il tutto in prima persona.

Un gioco innovativo dal lontano 94

King’s Field non perde il suo fascino, grazie anche ad una grafica estremamente curata e a un design dei mostri davvero eccezionale. Un po’ meno dettagliati sono gli ambienti che appaiono abbastanza rozzi e poco elaborati nonostante permettano di vivere a pieno quella sensazione claustrofobica e dalle venature horror che accompagna le vicende di gioco.

Il titolo ci fa immergere in una terra contaminata, senza speranza, dove il giocatore si aggira imparando dai suoi errori e cercando di decifrare quel mondo maledetto in cui è sprofondato. Il titolo vive di uno stile vibrante che lo rende unico nel suo genere e tra i prodotti più tetri e brutali di tutto il comparto psx.

Quando ci preparavamo a morire

Per tutti gli amanti della serie dei Souls e per chiunque sia in cerca di un gioco vecchia scuola, impegnativo e dalle caratteristiche uniche e originali, King’s Quest è un’avventura che non potete farvi sfuggire, attenzione però! Il gioco è estremamente difficile e criptico e non sarà una passeggiata portare in fondo l’avventura senza consultare qualche guida o qualche forum specializzato, in pieno stile Fromsoftware!