Zillion – Sega Master System

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Zillion – Sega Master System | Un’avventura spaziale

Uscito nel lontano 1987, Zillion è una sorta di Space Opera in salsa Sega che ci vede vestire i panno di JJ, un soldato speciale infiltrato all’interno di una piattaforma interstellare.

Il suo compito è quello di carpire una serie di floppy disk, liberare (eventualmente) due prigionieri e dare il colpo di grazia a un malvagio impero nemico.

Per farlo dovrà affrontare una serie di aree caratterizzate da un gameplay in stile action platform con elementi di avventura.

Nonostante la grafica datata e spartana, Zillion vanta uno stile anime molto forte (il gioco è una sorta di compagno a una serie di animazione) e una caratterizzazione dei personaggi notevole.

Le ambientazioni risultano un po’ generiche, anche a causa delle limitazioni tecniche dell’epoca.

Zillion non ha un gameplay particolarmente interessante e difficilmente smuoverà i giocatori moderni.

Tanto meno vediamo sensato tornare a un prodotto così embrionale, anche in amore dei retrogames.

 

Zillion – Sega Mega Drive | Un gioco del suo tempo

Zillion faceva un ottimo lavoro all’epoca della sua uscita.

Meno interessante risulta oggi; il titolo non è invecchiato molto bene e, al giorno d’oggi, risulta piuttosto ostico e necessita davvero un amore sfegatato per la storia dei videogiochi e per Sega Master System per regalare delle emozioni.

Ci troviamo comunque di fronte a un prodotto valido per il suo tempo, divertente e originale sotto molti punti di vista.

Zillion è quindi un titolo più da ricordare che da giocare, un prodotto che ha svolto il suo dovere, un po’ come il povere JJ alle prese con trappole di ogni genere e avveniristici floppy disk da recuperare.

Oggi, il titolo non ha molto da offrire, oltre a una panoramica sull’originalità dei giochi dell’epoca, una buona direzione artistica, forte anche dell’anime originale e una colonna sonora piacevole e retrò.