EarthBound – Super Nintendo

  • Presentazione
  • Grafica
  • Sonoro
  • Giocabilità
  • Longevità

EarthBound è il simbolo dei classici incompresi e rispolverati grazie a Internet e al movimento retrogaming, ingiustamente snobbati al momento dell’uscita. Arrivato in occidente (tra l’altro solo in USA) quando ormai il Super Nintendo stava abbandonando la scena, nel 1995, passò in secondo piano di fronte alle console 32 bit e alla grafica 3D. Ma era ai tempi, e resta tuttora, uno dei migliori giochi di ruolo mai usciti dal Giappone.

EarthBoundDiversamente dai molti rivali di stampo fantasy, spostava lo scenario nella tipica cittadina contemporanea della provincia americana, improvvisamente attaccata dagli alieni. La premessa, come tutta l’atmosfera attorno al gioco, era ironica e paradossale con al centro della storia un semplice gruppo di ragazzini. Insieme al loro cane e puntando solo sull’astuzia, dovevano sventare la minaccia aliena e salvare il mondo.

La prima ispirazione erano ovviamente fumetti e film classici a stelle e strisce, a cominciare dall’introduzione di stampo retrò fino al design delle ambientazioni. Benché fosse molto tradizionale nel gameplay, EarthBound offriva molti elementi di spicco che lo resero subito popolare tra gli appassionati. L’humour era uno di questi, con dialoghi (in inglese) sempre spassosi e situazioni al limite della comicità.

EarthBoundIronicamente, EarthBound non si prendeva sul serio e non venne nemmeno preso sul serio da chi aveva ancora un Super Nintendo. Colpa della grafica fin troppo stilizzata, mentre lo stile dominante era più vicino al realismo, e del gameplay tutto sommato molto classico. Si trattava ancora di attraversare lo scenario e combattere, potenziando il nostro personaggio. Il modo in cui lo facevamo era molto divertente, ma non così diverso dal solito.

Detto questo, avanzando nella storia e incontrando tutti i suoi protagonisti era impossibile non essere catturati dal gioco firmato Nintendo. La struttura collaudata e il design particolare della grafica, se inizialmente sembravano dei limiti, con il tempo lo resero unico nel suo genere. Peccato che uscì troppo tardi per avere un vero impatto a livello di vendite, benchè la rete e i suoi tanti fan lo abbiano “vendicato” in tempi più recenti.

ULTIMI VIDEO

Error type: "Forbidden". Error message: "Access Not Configured. YouTube Data API has not been used in project 483833927367 before or it is disabled. Enable it by visiting https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/overview?project=483833927367 then retry. If you enabled this API recently, wait a few minutes for the action to propagate to our systems and retry." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id UCP4dmt9c8cQLMQUIDZ3Dn4A belongs to a channelid. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.

Iscriviti alla newsletter!