Playstation Now le novità di novembre per il servizio Cloud di Sony

Playstation Now sfida Stadia e si avvicina a GamePass

Sembra proprio che non ci sia spazio per Stadia nel mercato dei videogiochi.

Google dovrà davvero darsi da fare con le esclusive per conquistare un settore alieno alla compagnia e sempre più supportato dalle grandi protagoniste Sony e Microsoft.

Proprio con l’avvicinarsi dell’uscita di Google Stadia, Sony sembra puntare sempre di più sul suo servizio di cloud gaming Playstation Now ed ecco che, dopo una carrellata di titoli di spessore, nuovi giochi di qualità arrivano su PS Now.

Stiamo parlando dei titoli di novembre 2019 aggiunti al servizio in abbonamento PlayStation Now:

  • Persona 5 (edizione standard)
  • La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra
  • Hollow Knight.

Tre titoli di spessore, in particolare Persona 5, che entrano nel vasto catalogo di PS Now.

Alcuni dubbi sono legati al modello a tempo; a differenza di Microsoft, Sony mette a disposizione le sue esclusive con una scadenza precisa.

Questo significa che sarà possibile giocare a Persona 5 solo fino al 3 febbraio 2020.

 

Il cloud gaming si prepara a segnare la generazione

Di sicuro comunque la qualità generale si sta elevando e sembra proprio che Sony voglia dare vita al suo GamePass in salsa Playstation con l’aggiunta del Cloud.

Di fronte a queste offerte lo spazio che rimane a Stadia è davvero limitato, soprattutto in vista dell’uscita di Project XCloud, il cloud gaming di Microsoft che potrebbe offrire un pacchetto completo di streaming veloce e pass con le esclusive della piattaforma e i titoli più importanti.

Quello che è certo è che il cloud gaming avrà un ruolo in questa generazione; non sostituirà le console, ma di sicuro si prepara a cambiare il mondo dei videogiochi.

Basti pensare a come, la nuova versione di Red Dead Redemption 2, oltre che su PC, sarà fruibile su Google Stadia, anticipando di fatto la next gen per qualità tecnica del gioco campione di incassi di Rockstar.