R-Type – Arcade

  • Presentazione
  • Grafica
  • Sonoro
  • Giocabilità
  • Longevità

Gli sparatutto 2D a scorrimento (allora si diceva scrolling) orizzontale sono nati praticamente con R-Type. Se è vero che in sala giochi avevamo già visto Gradius/Nemesis, l’impatto avuto da quel gioco non era nulla rispetto alla rivoluzione avviata dallo stesso R-Type. Originale nel design della grafica, nello stile delle colonne sonore e nel gameplay perfezionato in ogni dettaglio, rimane ancora oggi un capolavoro senza tempo.

rtype-arcade1Per le due persone che non hanno mai visto uno sparatutto a scorrimento laterale, è utile un breve riassunto circa lo scherma di gioco. In pratica si tratta, oggi come allora, di evitare proiettili e nemici abbattendo tutto ciò che si muove ed evitando gli ostacoli fino ad arrivare al boss di fine livello. La stessa cosa che facciamo in quasi tutti gli action game moderni, solo a bordo di un’astronave e accompagnati da musiche che definire “storiche”  è poco.

Tutto, in R-Type, urlava “classico” al giocatore sin dal momento in cui iniziava la prima partita. Le musiche evocative, lo stile metallico della grafica e il dettaglio elevatissimo per i tempi, senza contare l’enorme varietà nei livelli: pochi, ma difficilissimi e tutti ben caratterizzati. E i boss? Ancora oggi vengono imitati all’interno degli sparatutto in soggettiva e quasi ogni gioco di fantascienza che si rispetti. Se non è un omaggio questo, poco ci manca.

rtype-arcade2Ma il bello di R-Type stava tutto nell’astronave protagonista e nell’inconfondibile sistema di potenziamento studiato dagli sviluppatori. Anche senza armi aggiuntive potevamo disporre di un raggio a energia caricabile tenendo premuto il tasto di sparo finché non veniva riempita la barra in fondo allo schermo. Inoltre, raccogliendo i bonus si attaccava (davanti o dietro) l’altrettanto classico “pod” che ci dava ulteriore potenza di fuoco offrendo anche uno scudo extra verso i colpi nemici.

Quasi ogni sparatutto uscito dopo R-Type ha ripreso questi elementi o rielaborato lo stesso schema di gioco, ma nessuno è mai stato all’altezza del primo episodio. Nemmeno i seguiti, che hanno inserito svariati elementi extra senza riuscire ad aggiungere nulla di veramente originale. Forse è per questo che, di tutta la saga, ricordiamo ancora solo il primo capitolo.

Acquista su Ebay

Basandosi su questo articolo, i giocatori di InsertCoin si sono interessati ai seguenti prodotti: