Cool world – Super Nintendo

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Fuga dal mondo dei sogni

Uscito nel 1992, Cool World, altro non è che il tie in di Fuga dal mondo dei sogni, film che fonde attori veri e animazione dando vita a una versione Dark di Chi ha incastrato Roger Rabbit. Il risultato è un gioco strano e particolare che, nella sua versione SNES prende le connotazioni di un adventure con visuale laterale che comprenderà brevi parti platform, estremamente mal realizzate, e componenti più adventure rese invece interessanti dal mondo straordinario ricreato anche in versione videoludica.

Carisma e fantasia

Cooll World sarebbe destinato alla mediocrità, il mondo e l’immaginario da cui prende vita, gli danno però un’atmosfera davvero unica e straordinaria che salva l’intera produzione spingendo il giocatore ad andare avanti in cerca di nuove stranezze, architetture malate e personaggi che si muovono a metà tra la meraviglia e l’incubo.

Il merito va quindi tutto al film e alla capacità del team di sviluppo di ricreare e mantenere tutte quelle suggestioni capaci di caratterizzare al massimo il grottesco cool world e i suoi violenti personaggi. Peccato però che la godibilità del tutto sia interrotta da continui e inutili attacchi da parte di criminali e poliziotti, così come da un sistema di controllo che lascia abbastanza a desiderare.

Un gioco controverso

In conclusione ci troviamo quindi di fronte a un titolo che non raggiunge la sufficienza, nonostante brilli assolutamente sotto l’aspetto della direzione artistica e della grafica. Un gioco quindi bello da vedere ma non da giocare, la cui bellezza potrebbe spingere anche ad andare avanti e concluderlo in un paradosso di pura estetica.

Cool World è quindi consigliato agli amanti del film e della pixel art, per chi invece stesse semplicemente cercando un buon videogioco, il consiglio è quello di guardare altrove, Cool World per Super Nintendo non farebbe quasi sicuramente per voi.