Heretic – MS DOS

  • PRESENTAZIONE
  • GRAFICA
  • SONORO
  • GIOCABILITA'
  • LONGEVITA'

Le furia dell’eretico

Uscito nel 1994, Heretic ci catapulta in un mondo buio e dark fantasy facendoci dimenticare le atmosfere spaziali di Doom e gettandoci in un inferno dantesco dove, alla guida di un elfo, ultima razza che resiste all’invasione di una creatura extradimensionale, dovremo farci strada nell’abisso per liberare il nostro mondo.

Heretic prende tutti i lati positivi di Doom e li catapulta in una ambientazione diversa che riesce ad appassionare e a divertire il giocatore, spesso facendolo anche saltare sulla sedia per attacchi improvvisi e creature che ci sbucano alle spalle.

Duro e cattivo

Ci troviamo di fronte a un titolo solido e massiccio, fatto di un design di qualità che caratterizza al massimo ambientazioni e creature, così come di un gameplay ben piantato con i piedi per terra, un gameplay meno frenetico dell’fps medio ma comunque capace di metterci a dura prova in certe situazioni e soprattutto davanti ai mostri più complessi da abbattere.

Gli ingredienti per il buon fps oldschool ci sono tutti, mostri, armi, boss, tutto questo in una salsa differente che distanzia moltissimo Heretic dal resto del mondo fps, creando di fatto un genere alternativo perseguito con Hexen.

Nostalgici e non

Se amate gli fps alla vecchia maniera, Heretic è davvero un passo fondamentale nella vostra carriera videoludica. Stiamo parlando di un titolo cult, un prodotto amato da milioni di giocatori che viene giocato ancora oggi.

Non perdete tempo e mettetevi alla prova con questo gioco che ci ricorda quanto questo genere potesse dare e divertire anche senza l’ombra del soverchiante multiplayer dei giorni nostri.

Prima delle microtransazioni e delle loot boxes, c’era Heretic con tutta la sua storia e il suo mondo da esplorare, un gioco che fa la gloria degli fps assieme ai grandi nomi del genere e ai capisaldi del mondo videoludico.